Comunicato Stampa n° 7

MIELE E CERUTTI VINCONO LA  15° RONDE CITTÀ DEI MILLE

Dopo il successo allo Special Rally Circuit di Vedovati, i due della Dream One Racing replicano con il primo sigillo bergamasco sulla “Nembro-Selvino”. Secondo è Paccagnella-Bozzo mentre terzo. Gara appassionante sulle strade della ValSeriana.

Alzano (Bg) – I pronostici lo davano favorito e lui non ha disatteso le aspettative: il varesino Simone Miele iscrive per la prima volta il suo nome nell’albo d’oro della Ronde Città dei Mille insieme a Mario Cerutti, il navigatore con il quale solo un mese fa aveva trionfato a Monza per lo Special Rally Circuit. Due scratch nelle prime due speciali sono bastati a Miele per portare in fondo da vincitore la sua Citroen DS3 Wrc curata dalla Dream One Racing. Il terzo crono “lasciato” a Paccagnella ed il quarto al conterraneo De Tommaso non hanno spostato di una virgola la situazione del pilota della Giesse Promotion. Il suo ruolino di marcia stagionale è impressionante: in 11 gare Simone Miele ha vinto quattro volte finendo dieci volte nel podio assoluto ed una volta in quarta posizione (al Rally di Alba vinto dal nove volte campione del mondo Loeb).

Seconda posizione meritata per il lecchese Marco Paccagnella, recordman di presenze in questa gara: insieme a Davide Bozzo il driver della Focus Wrc H Sport ha tenuto un ritmo sostenuto arrivando ad un soffio dal leader e dimostrandosi comunque un sempre ottimo interprete di questa speciale, la “Selvino”. Per l’equipaggio della ABS il ritardo generale è di 7”7. Bella lotta per il podio finale: lo sprint ha premiato il giovane De Tommaso che ha così coronato l’ottimo fine settimana dei varesini. Insieme alla svizzera Moira Lucca sulla Skoda Fabia R5 (Metior) De Tommaso ha vinto l’ultimo crono mostrando tutta la loro abilità su una strada mai vista prima. Primo di R5, ha prevalso per solo un secondo sui bravi Alessandro Perico e Mauro Turati, alla “prima” su VW polo R5 (PA Racing). Caffoni, Nodari, Della Casa, Bondioni, Ghelfi e Gritti completano la top ten.

Con la vittoria assoluta Simone Miele conquista il 2° Trofeo Città di Alzano consegnato direttamente dal sindaco ed amministratori; Damiano De Tommaso è il vincitore della classifica Under 25 e si aggiudica così il memorial Tiziano Gimondi.

Luca Bottarelli, 22° assoluto con Max Minazzi, è il vincitore del 2Ruote Motrici sulla Renault Clio S1600 Diego Racing (New Turbomark) mentre i loveresi Alberto Marini e Giuseppe Morina sono primi del gruppo N e pure di N3 con la Clio Rs by 3 B Racing.

Classifica Top Ten: 1. Miele-Cerutti (Citroen DS3 Wrc) in 22’17”5; 2. Paccagnella-Bozzo (Ford Focus) a 7”7; 3. De Tommaso-Lucca (Skoda Fabia R5) a 19”9; 4. Perico-Turati (VW Polo R5) a 20”9; 5.Caffoni-Grossi (Skoda Fabia R5) a 28”8; 6. Nodari-Mometti (Skoda Fabia R5) a 36”2; 7. Della Casa-Beltrame (Ford Fiesta Wrc) a 42”1; 8. Bondioni-D’Ambrosio (Skoda Fabia R5) a 47”0; 9. Ghelfi-Marchioni (Skoda Fabia R5) a 53”4; 10. Gritti-Donini (Ford Fiesta R5) a 1’04”0.

Albo d’oro:

2019: Miele-Cerutti (Citroen DS3 Wrc)
2018: Breen-Molinaro (Citroen C3 R5)
2017: Paccagnella-Bianco (Ford Focus Wrc)
2016: Perico-Turati (Ford Fiesta Wrc)
2015: Paccagnella-Bozzo (Ford Focus Wrc)
2014: Perico-Turati (Peugeot 208 T16 R5)
2013: Perico-Reboldi (Citroen C4 Wrc)
2011: Gamba-Inglesi (Peugeot 207 S2000)
2010: Perico-Carrara (Citroen Xsara Wrc)
2009: Gasparetto-Bizzotto (Ford Focus Wrc)
2008: Oldrati-Romano (Peugeot 206 Wrc)
2007: Gregis-Concaro(Peugeot 206 Wrc)
2006: Perico-Carrara (Peugeot 206 Wrc)
2005: Oldrati-Romano (Peugeot 206 Wrc)
2004: Zanchi-Florean (Toyota Corolla Wrc)

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.