MAT_0915

PARTITA LA 13. EDIZIONE DELLA RONDE “CITTA’ DEI MILLE”. P.S. 1 BONDIONI-UNGARO A SORPRESA – P.S. 2 VINCONO PACCAGNELLA-BIANCO

Pubblicato il Pubblicato in CS Ronde Città dei Mille 2017

Selvino (Bg) – Tutti si aspettavano l’exploit delle vdetture WRC ed invece aa aggiudicarsi la prima prova speciale della gara è la Skoda Fabia di classe R5 dei bresciani Ilario Bondioni ed Elia Ungaro che ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 5’35”4. Seconda piazza per la prima vettura WRC, la Ford Focus WRC dei comaschi Marco Paccagnella-Beniamimo Bianco che accusa il ritardo di 1”2, mentre al terzo prosto troviamo il plurivincitore Alessandro Perico, con alle note Andrea Dentella, su Skoda Fabia R5 distaccato di 3”6. Al quarto posto troviamo invece il rientrante Ilario Nodari, affiancato da Roberto Mometti, che con la sua Ford Fiesta accusa un ritardo di 4”3 dai battistrada. Quinta posizione per Daniel Giaconia-Massimo Torri (Ford Fiesta) a 5”0. Per quanto riguarda le altre classi di maggior spicco tra le Super 2000 primeggiano Loris Ghelfi-Michela Locatelli (Peugeot 207) decimi assoluti, tre le Super 1600 Ivan Cominelli-Roberto Crivellaro (Renault Clio) quattordicesimi assoluti.
La seconda prova vede i comaschi Marco Paccagnella-Beniamino (Ford Focus WRC) Bianco staccare il miglior tempo in 5’26”5 e con questa prestazione balzano in testa alla classifica provvisoria assoluta con 0,5” di vantaggio. Alle loro spalle i bresciani Ilario Boandioni-Elia Ungaro su Skoda Fabia R5 a 1”7, mentre Alessandro Perico-Andrea Dentella concludono (Skoda Fabia) pur con qualche problema tecnico concludono in terza posizione. In ottica di classifica generale assoluta Bondioni-Ungaro sono secondi mentre Perico Dentella terzi a 5”6. A seguire Giaconia-Totti (Ford Fiesta) quarti e Nodari-Mometti (Ford Fiesta) quinti.Per quanto riguarda le classe Super 2000 il ligure Fabio Andolfi, in coppia con Paolo Rocca, su Peugeot 207 passa in testa mentre tra le Super 1600 continuano a condurre Ivan Cominelli-Roberto Crivellato su Renault Clio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *